Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

I porti di Puglia si riuniscono per formare APP "Apulian Ports"

Con la sottoscrizione dell'atto di costituzione tenuta a Bari alla presenza del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, nasce Apulian Ports, l'associazione dei porti di Puglia cui hanno dato vita le Autorita' portuali pugliesi del Levante, di Taranto e di Brindisi. Alla cerimonia di costituzione hanno partecipato l'assessore regionale alle Infrastrutture e mobilita', Guglielmo Minervini, e i presidenti delle tre Ap Francesco Mariani, Hercules Haralambides e Sergio Prete.    

A turnazione, il primo presidente dell'associazione sarà Hercules Haralambides, restera' in carica per un anno, poi tocchera' agli altri due. La sede legale sarà Taranto, la sede operativa quella del presidente di turno. I compiti del presidente e del Comitato di coordinamento e gestione che lo affiancherà saranno svolti a titolo gratuito, senza oneri o costi a carico dell'associazione.

L’associazione opererà come un unico soggetto nel sistema internazionale e pertanto si occuperà di promuovere un marchio territoriale comune per relazioni internazionali, bandi europei, fiere ed eventi, mettendo  a sistema e valorizzando le specificita' e le punte di eccellenza di ciascuno scalo.

"Apulian ports – ha detto in conferenza stampa l'assessore regionale alle infrastrutture Minervini - è il punto di arrivo di un percorso comune cominciato un anno fa con le tre autorità portuali, per la creazione di un soggetto giuridico che attualmente ha solo due precedenti in Italia. Ma APP è anche la metafora per quella piattaforma, per la prima volta, condivisa tra le più grandi autorità portuali pugliesi che saranno così più forti e competitive. Abbiamo immaginato una struttura snella, dotata di una sua autonomia con l'obiettivo di intercettare nuovi traffici, perché ciascun porto ha delle peculiarità e delle potenzialità, si rivolge a un bacino di mercato che intendiamo integrare in modo sinergico, solo così possiamo far crescere la nostra capacità d'urto rispetto al cambiamento della domanda".