Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

L’Autorità Portuale alla Fiera del Levante in Albania

Tirana, Albania

L’Autorità Portuale del Levante, dal 14 al 17 ottobre prossimi, prenderà parte, a Tirana, alla Fiera del Levante. All’evento, che quest’anno sarà all’insegna dell’ecosostenibilità, l’AP del Levante parteciperà arricchita nei contenuti e nell’offerta complessiva, grazie anche al contributo dei porti di Barletta e Monopoli, di recente entrati nel network, a seguito dell’ampliamento della propria circoscrizione territoriale.

E non solo. I lusinghieri risultati registrati nel movimento traghetti, da e per l’Albania, durante gli ultimi otto mesi, evidenziano una crescita esponenziale delle occasioni di contatto e di scambio con il paese delle Aquile. I numeri a nostra disposizione parlano chiaro e confermano Bari scalo leader nell’ Adriatico.

Da gennaio a settembre il numero dei passeggeri per l’Albania è aumentato del 12%, con punte di picco che toccano il 48% nel movimento Bus e il 20% per le Auto.Con il finanziamento dell’Unione Europea nell’Ambito del P.I.C. INTERREG IIIA Italia -Albania 2000-2006 Asse 1 Misura 1.1 Trasporti e Comunicazioni, e in particolare gli interventi realizzati con i progetti JO.VE e PASSA, sono stati inoltre realizzati interessanti programmi di cooperazione frontaliera, che hanno visto ottimi esempi di scambio e attività formativa per giovani studenti albanesi.


All’ edizione albanese della Fiera del Levante, l’Autorità Portuale avrà a disposizione un proprio spazio espositivo e una serie di contatti che intendono scandagliare le nuove opportunità del mercato Albanese.  L’obiettivo è quello di potenziare la partnership con uno Stato sempre più integrato nell’Europa, che sta vivendo una profonda trasformazione economica.

E’ in quest’ottica, infatti, che deve pure leggersi l’attivazione, di recente, di una nuova linea ferry/ro-ro tra i porti di Barletta e Durazzo (Albania). Il collegamento, operato dalla M/n Santa Maria, con una capacità massima di circa 840 passeggeri e 276 auto, intende dare il proprio contributo alla razionalizzazione dei flussi merci passeggeri nel nord barese e  migliorarne e implementarne i servizi all’utenza e agli operatori.