Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

L’Autorità Portuale del Levante presenta al “Seatrade Cruise Shipping Convention” di Miami il progetto del nuovo Terminal Crociere del Porto di Bari e una nuova banchina per navi di grande stazza.

Foto_MiamiBari, Barletta e Monopoli, i tre porti del network del Levante hanno  inaugurato stamani, con una conferenza stampa tenutasi presso lo stand di MedCruise – l’Associazione dei porti del Mediterraneo -  la loro undicesima presenza  al Seatrade Cruise Shiipping Convention di Miami, la fiera mondiale della crocieristica, nell’ambito della collettiva italiana organizzata dall’ICE, in programma da oggi sino al 17 marzo.

Alla conferenza stampa, alla quale ha partecipato il Commissario dell’Autorità portuale Francesco Mariani è stato presentato il progetto di potenziamento delle infrastrutture portuali, con particolare riferimento al traffico crocieristico: costruzione di una nuova banchina, ampliamento del Terminal crociere e realizzazione di un sistema di passerelle per il trasferimento dei passeggeri. A Bari, per cogliere tutte le opportunità offerte dal mercato crocieristico è prevista, infatti, la realizzazione, entro il 2013, dell’ampliamento del terminal crociere e del nuovo sporgente presso la darsena di Ponente, per assicurare l’ormeggio contestuale di due unità da 350 mt. di lunghezza.

“Stiamo lavorando al rafforzamento del binomio domanda/offerta – ha confermato il commissario Mariani – per continuare nell’opera, già oggi in buona parte realizzata, della destagionalizzazione del turismo da crociera”. Oggi attraverso il porto di Bari transitano circa 2.000.000 di passeggeri all’anno di cui 600.000 sono crocieristi. L’Autorità Portuale sta dedicando grande attenzione ai piani di sviluppo e potenziamento delle infrastrutture dedicate all’accoglienza turistica con l’obiettivo di consolidare la presenza delle Compagnie che già scalano il Porto e predisporsi a ricevere nuove, per Bari, prestigiose presenze di alto livello.

I volumi di traffico passeggeri realizzati negli ultimi anni – ha aggiunto Mariani - ci stimolano ad intraprendere iniziative a supporto di tali logiche, prima fra tutte, la  realizzazione nell’ambito della nostra autonoma programmazione, sulle nuove banchine dedicate al traffico cruise e ferry, di una nuova e moderna struttura ricettiva a servizio della comunità barese e della Puglia intera e a beneficio del milione ed oltre di passeggeri che ogni anno scalano il porto di Bari”.

Queste opere richiederanno un investimento di circa 20 milioni di euro. Le progettazioni delle varie opere sono in corso di ultimazione: i lavori edili di costruzione dell’ampliamento del terminal potranno iniziare alla fine di quest’anno e dureranno circa 18 mesi. Contemporaneamente saranno avviati i lavori marittimi che avranno la stessa durata, portando le infrastrutture alla piena efficienza per la stagione 2013.

La manifestazione di settore, tra le più accreditate, per la qualità e il numero di armatori e tour operators che a livello mondiale vi prendono parte,  risulta arricchita nei contenuti e nell’offerta complessiva, grazie al patrocinio  del Comune e della Provincia di Bari, che hanno conferito alla manifestazione un significato più ampio sotto il profilo dell’offerta turistica del territori.

A tale proposito, il commissario dell’AP del Levante, Franco MARIANI,  ha  manifestato grande soddisfazione per l’ottimo livello di sintesi e coordinamento raggiunto  con i soggetti istituzionali interessati all’ iniziativa e parimenti motivati alla promozione della nuova offerta di servizi e infrastrutture e al recupero dell’identità storica e della vocazione turistica di questa provincia e dei porti di riferimento di Bari, Barletta e Monopoli.

Un sostanzioso incremento nel traffico delle merci ed un lieve calo nel movimento passeggeri, questo in sintesi il risultato del network dei porti del Levante ( Bari, Barletta e Monopoli ) registrato nel 2010, dal punto di vista dei dati statistici. Nel complesso il movimento delle merci nei tre porti del network, pari 6.347.548, ha registrato una crescita del 6 %.

Per il settore passeggeri, che hanno visto un movimento di oltre 1.900.000 unità, il 2010 è stato un anno di transizione in attesa di un 2011 che si preannuncia molto intenso. Sono Un previsti, infatti, per la prima volta a Bari, 24 scali della Royal Caribbean. Inoltre verrà posizionata su Bari di una ulteriore  unità della Costa Crociere e proseguirà il programma invernale di MSC.

Tali novità dovrebbero portare a Bari oltre 150.000 passeggeri in più rispetto al 2010. Il Porto di Bari ha assorbito in modo più che positivo alcuni eventi negativi che hanno segnato l’anno appena trascorso.