Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

Molo San Cataldo: un'idea progettuale

121

Oggi 14 maggio, alle ore 10,30 presso la sede del CUS di Bari, Lungomare Starita 1/a-b (nei pressi della Fiera del Levante), si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dello studio di fattibilità per l’individuazione di una nuova destinazione d’uso del MOLO di SAN CATALDO, finalizzata alla realizzazione di un nuovo approdo turistico.

All’incontro hanno preso partete il Presidente dell’Autorità Portuale, Francesco MARIANI, il Sindaco della città di Bari, Michele EMILIANO, l’Assessore al Turismo della Regione Puglia, Massimo OSTILLIO, l’Assessore alle Attività produttive della Provincia di Bari, Gianna MASTRINI, il Presidente della Fiera del Levante, Cosimo LACIRIGNOLA e l’Assessore alla Pianificazione Strategica del Comune di Bari, Elio SANNICANDRO.

Ha introdotto i lavori di presentazione dello studio di fattibilità, Mario MEGA, dirigente del Servizio Infrastrutture, innovazione tecnologica e pianificazione strategica dell’Autorità Portuale del Levante. Nel corso dell’incontro è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Comune di Bari, l’Autorità Portuale del Levante, la Fiera del Levante per la realizzazione e gestione di una darsena turistica presso il Molo di San Cataldo.

Bari, al primo posto nell’Adriatico, per passeggeri e cabotaggio, oggi guarda al diportismo nautico con grande interesse, per le opportunità di sviluppo che un traffico di questo tipo potrebbe generare. In questo, l’idea progettuale dell’Autorità portuale, sostiene, facendola propria, la programmazione strategica regionale in materia di approdi turistici: realizzare dei porti-pivot, scali dotati di servizi rispetto ai tanti approdi e ai ricoveri situati lungo gli 800 chilometri di costa.

Servizi di manutenzione e rifornimento idrico ed elettrico, alaggi e una serie di servizi aggiunti di primo livello, valore aggiunto alla sicurezza della navigazione ed offerta di qualità, che possono essere sviluppati dai porti-pivot in maniera tale da intercettare così anche quel turismo di lusso dei mega yacht e delle navi da crociera di piccola e media stazza che rispondono al segmento del lusso. In questa nuova visione di "porto sostenibile polifunzionale", il Molo di San Cataldo offre, di sicuro, un punto di vista privilegiato, nonché una pregevole location, per l'eleganza degli edifici prospicienti e per la vicinanza della Fiera del Levante. Infatti, proprio la sinergia con la Fiera del Levante permetterà di utilizzare il nuovo spazio per organizzare a Bari una Fiera nautica in grado di fare della nostra città un punto di riferimento, per l’intero mezzogiorno, per il diportismo e per tutte le attività correlate.

Alla conferenza stampa, hanno partiecipato numerosi operatori economici del settore nautico, i circoli nautici di Bari e provincia, cantieri navali e naturalmente Assonautica - l’ Associazione Nazionale Nautica da Diporto.