Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

Porto di Bari: parte il cantiere per il completamento della colmata di Marisabella

Lavori completamento Marisabella fotoConclusosi il travagliato iter giudiziario della procedura di appalto attivata dal Provveditorato Interregionale alle OO.PP. per la Puglia e la Basilicata, per l’affidamento dei lavori di completamento delle strutture portuali nell’area Pizzoli-Marisabella nel Porto di Bari, finalmente si è giunti alla consegna dei lavori al Raggruppamento Temporaneo di Impresa costituito da GRANDI LAVORI FINCOSIT S.p.A. e NUOVA COEDMAR S.r.l..

Dopo decenni dall’ideazione dell’opera prevista nel Piano Regolatore Portuale sin dal 1963 e dopo che la procedura di realizzazione di parte dei piazzali, avviata nei primi anni novanta dal Ministero delle Infrastrutture, interrotta successivamente con la rescissione in danno e la chiusura del cantiere, si è giunti al traguardo dell’avvio dei lavori.

Il complesso iter di riappalto era stato anche rallentato dalle verifiche della compatibilità ambientale e da una originaria destinazione dell’opera a Terminal containers, peraltro avversata dalle associazioni ambientaliste e da vari comitati civici.

L’insediamento della nuova amministrazione portuale nel 2005, che mise fra i primi punti programmatici quello della non utilità della destinazione per terminal containers, ravvisandone invece la indispensabilità per la riorganizzazione delle varie funzioni portuali all’interno del porto e quindi per un utilizzo per traffici convenzionali (passeggeri e merci alla rinfusa), contribuì a sbloccare la fase di stallo.

Dopo un decisivo e costruttivo confronto con le forze ambientaliste e politiche della città, che portò alla costituzione dell’Osservatorio ambientale per Marisabella, si riuscì a trovare un punto di vista condiviso sulle attenzioni da porre nella realizzazione dell’opera, fra l’altro già in gran parte dettagliatamente specificate dal Ministero dell’Ambiente in sede di esclusione del progetto dalla procedura di VIA.

Il resto è storia recente, con la gara aggiudicata definitivamente prima dell’estate ed il contratto stipulato e registrato dalla Corte dei Conti nei primi giorni di agosto.

I lavori, per un costo complessivo di circa 53 milioni di euro, si prevede saranno materialmente avviati entro la fine dell’anno per essere conclusi entro la metà di agosto del 2015; saranno seguiti come Responsabile del Procedimento dall’Ing.Francesco Marziliano, del Provveditorato alle OO.PP., e come Direttore dei lavori dall’Ing.Mario Mega, Dirigente Tecnico dell’Autorità Portuale, con la collaborazione di tutto lo staff tecnico dell’Ente.

Alla conferenza stampa, durante la quale saranno illustrati i dettagli dell’opera e che si terrà alle ore 11.30 di venerdì 9 novembre p.v. presso la Sala riunioni dell’Autorità Portuale, parteciperanno il Presidente dell’Autorità Portuale Franco Mariani, il Provveditore alle OO.PP. di Puglia e Basilicata Francesco Musci, il Comandante del porto Giovanni de Tullio, l’Assessore alle Infrastrutture strategiche e mobilità della Regione Puglia Guglielmo Minervini ed il Sindaco di Bari Michele Emiliano.

Il presente comunicato vale come invito.