Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

L’Autorità Portuale del Levante alla fiera della Logistica di Istanbul

Logitrans IstanbulL'Autorità Portuale del Levante ha partecipato, insieme ai propri operatori, alla settima edizione di LOGITRANS, fiera internazionale di logistica che si è tenuta a Istanbul, dal 21 al 23 novembre, presso il quartiere fieristico EXPO. Alla manifestazione, che lo scorso che l'anno ha contato la presenza di circa 15.000 visitatori provenienti da 53 differenti nazionalità, AP Levante ha condiviso con altri importanti scali portuali italiani, quali Venezia, Genova, Savona, Spezia, Gioia Tauro, Augusta e Messina, uno spazio espositivo istituzionale, Italy All in one, un padiglione targato Italia e coordinato da Assoporti, l'Associazione che raggruppa tutti gli scali portuali italiani. L'obiettivo della missione è stato quello di rappresentare il sistema portuale italiano in Turchia, sesta economia più grande d'Europa e snodo strategico per il sistema dei trasporti e, in particolare, per i porti.

La partecipazione, anche quest'anno, ha registrato una massiccia presenza di operatori della logistica, fornendo una importante opportunità di business, soprattutto con il mercato turco, che guarda con grande interesse agli scali italiani, considerata la loro particolare posizione geografica, di naturali avamposti verso i Balcani.

Il nuovo terminal traghetti di Venezia, le nuove linee tra Bari e la Turchia, l'organizzazione di Genova come gateway per l'Expo 2015, oltre ad alcune novità per Savona, lo spostamento dei controlli doganali nel retro porto di Santo Stefano Magra di La Spezia, sono stati i temi affrontati nell'incontro che si è tenuto presso il salone delle conferenze del Logitrans, organizzato da The Meditelegraph.com, il nuovo portale dedicato allo shipping, al quale ha preso parte, tra gli altri, il presidente dell'Autorità Portuale del Levante, Francesco Mariani.

"Il traffico turco – ha detto Mariani – trova in Bari uno snodo significativo, che prevediamo di incrementare proprio per le prospettive di sviluppo del Paese della Mezzaluna. L'obiettivo dei porti italiani - ha aggiunto - è quello di collegare due territori divisi dal mare, nel caso di Bari di continuare a rappresentare uno snodo strategico per il sistema dei trasporti da e verso l'Est geografico, in considerazione del fatto che il mercato di riferimento del traffico pesante ha come destinazione i Paesi dell'area balcanica e medio orientale, che sono poi quelli che meno hanno risentito della crisi attuale. In questa visione, lo scalo portuale di Bari rappresenta già oggi il principale asse di collegamento verso la Turchia e i Balcani attraverso quella straordinaria infrastruttura che è l'Autostrada Egnazia. Non vi è dubbio - ha concluso Mariani - che l'azione di rafforzamento delle relazioni commerciali con questi paesi si colloca al primo posto dell'attività di promozione dell'Autorità Portuale del Levante".