Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

I Presidenti delle Autorità Portuali di Igoumenitsa, Patrasso, Corfu e del Levante si incontrano a Bari per l’uniformazione dei sistemi informatici di controllo di passeggeri e mezzi

Greece - Italy LogoNell’ambito del Programma di Iniziativa Comunitaria E.T.C.P. Grecia-Italia 2007/2013, il 16 Gennaio 2014 alle h 10:45, presso la sede dell’Autorità Portuale di Bari in P.le Cristoforo Colombo 1, si terrà il primo meeting tecnico ufficiale del progetto strategico ARGES (pAssengeRs and loGistics information Exchange System) che prevede una due giorni di lavoro molto intensa.

L’Autorità Portuale del Levante è partner del progetto assieme alla Regione Epiro, che è il Lead Partner, alle Autorità Portuali di Igoumenitsa, Patrasso e Corfù, al CTI-Computer Technology Institute and Press ‘Diophantus’, al Politecnico di Bari, alla Provincia BAT, al Centro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici ed al Comando Generale delle Capitanerie di Porto Italiane.

Questo evento rientra in un progetto di cooperazione attraverso il quale le Autorità Portuali coinvolte  uniformeranno e potenzieranno i loro Port Community Systems (PCS) partendo dalle attività svolte nell’ambito del progetto GAIA che hanno già consentito la creazione del nucleo principale del nodo informativo  transfrontaliero.

Il progetto ARGES si basa su una visione strategica globale del sistema dei porti dell’adriatico-jonico e tende a realizzare concretamente una strategia di integrazione tra i sistema informativi dei porti greci ed italiani.

Fra le attività di progetto, poi, è prevista la creazione per il Porto di Bari di un prototipo di Sportello Unico Marittimo, per la gestione semplificata informatizzata delle formalità di arrivo e partenza delle navi, che colloquierà con il PCS GAIA e con il nodo transfrontaliero. Questa attività, svolta con il supporto diretto del Comando Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera Italiana, consentirà al Porto di Bari di essere tra i primi porti italiani ad attuare i dettami della Direttiva Comunitaria n. 65/2010 che obbliga tutti i porti europei ad aggiornare la modalità di gestione delle pratiche amministrative navi/porto a partire da giugno 2015.

L’incontro tecnico vedrà la partecipazione dei Presidenti delle tre Autorità Portuali greche oltre ai loro tecnici ed a rappresentanti della Guardia Costiera Greca operante in quei porti a sottolineare l’importanza del risultato che si vuole raggiungere e quanto sia sentita la partecipazione a questo progetto che, a ragione, è definito strategico per lo sviluppo del settore del trasporto marittimo e del suo management.