Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

Il Ministro Graziano Delrio in visita al Porto di Bari

Visita Delrio al Porto di BariQuesta mattina l’On.le Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha partecipato al convegno organizzato da “Il Sole 24 ore”  e da Confindustria, presso il Terminal Crociere del Porto di Bari, dal titolo “Viaggio nell’Italia che Innova”.  Al termine dell’intervista rilasciata al Direttore Roberto Napoletano il Ministro Delrio si è spostato presso la Capitaneria di Porto di Bari dove, dopo un breve incontro con il personale, si è intrattenuto con il Comandante del Porto e Direttore Marittimo della Puglia A.I.Domenico De Michele, con il Commissario dell’Autorità Portuale Francesco Mariani e con l’Ing.Mario Mega Segretario Generale dello stesso Ente.

Nel corso dell’incontro sono stati illustrati al rappresentante del Governo i buoni risultati dei traffici portuali nel 2015 e le grandi aspettative per l’anno in corso che è iniziato, facendo riferimento ai dati dei mesi di gennaio e febbraio, con un aumento del traffico traghetti che registra circa il 9% in più di passeggeri ed il 23% in più di automezzi e con una conferma della possibile ripresa del traffico crocieristico alla luce della programmazione di circa 150 approdi delle maggiori compagnie spesso con navi di maggiori dimensioni rispetto a quelle utilizzate nello scorso anno.

Anche il traffico merci, già sensibilmente in crescita nel corso del 2015 con un aumento di circa il 10% delle merci alla rinfusa e su gomma e di quasi il 67% di quella in container, registra un inizio del 2016 molto incoraggiante con l’inserimento del Porto di Bari nel servizio container operato da MSC tra Ravenna e la Turchia che ha già visto nei giorni scorsi un primo scalo operativo e che, quindi, aggiunge un nuovo collegamento oltre a quelli già operati su Gioia Tauro, sul Pireo e su Port Said/Damietta.

Si è parlato poi del contributo del PCS GAIA alla gestione della sicurezza portuale ed allo sviluppo della catena logistica digitale ma anche della camionale di Bari e delle nuove sfide che nei prossimi mesi vedranno l’Autorità Portuale barese trasformarsi nell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale.