Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

Nuovo traffico di automobili nel Porto di Bari ad opera del Gruppo Grimaldi

nave Eurocargo Trieste

 

Continua l’espansione della società armatoriale partenopea nei collegamenti sulla dorsale adriatica, per consentire il decongestionamento della rete autostradale nazionale. Il nuovo traffico di vetture a marchio Peugeot sarà effettuato per il tramite delle due moderne ro-ro cargo ship, già impiegate sulla tratta Bari-Ravenna-Venezia-Patrasso. Le gemelle EUROCARGO TRIESTE ed EUROCARGO PATRASSO, ciascuna con una capacità di carico di circa 220 trailer e 130 automobili, nel corso del 2016, hanno movimentato circa 16mila pezzi, incrementando l'offerta di trasporto tra la due sponde dell'Adriatico nel settore ro/ro- car carrier, favorendo quindi il rilancio delle autostrade del mare.

Dedicato al solo trasporto di merci rotabili (automobili, van, camion, semirimorchi, ecc.), il collegamento Venezia-Ravenna-Bari-Patrasso ha una frequenza trisettimanale sia dall'Italia che dalla penisola ellenica. Le partenze da Venezia e Ravenna per Bari e la Grecia sono il lunedì, mercoledì e sabato, mentre quelle da Bari per il Nord Italia il martedì, giovedì e sabato. Infine, le partenze da Patrasso per l'Italia, il lunedì, mercoledì e sabato.

Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Prof.Avv. Ugo Patroni Griffi, si dice soddisfatto per l’avviamento di questa nuova tipologia di traffico, che favorirà il conseguimento di importanti utilità, prima fra tutte quella di ridurre il tasso di congestione e quindi di incidentalità stradale e diminuire gli  impatti ambientali tipici dell’autotrasporto. “Il trasporto combinato via mare come alternativa al trasporto merci “tutto strada”  - ha detto il presidente della AdSP MAM – rappresenta oggi più che mai una sfida per lo snodo costituito dai porti dell’allargata circoscrizione marittima”.

I porti pugliesi giocano un ruolo strategico nella fitta rete di collegamenti marittimi offerti dal Gruppo Grimaldi.Il porto brindisino è infatti  uno scalo di primaria importanza nei collegamenti pax e ro-ro con la sponda greca mentre  Bari è oggi inserito in uno scenario di tutto rispetto nei collegamenti della rete di autostrade del mare offerte dal Gruppo Grimaldi nell’Adriatico.