Progetto TEN ECOPORT - Giovedì 30/05/2013 Presentazione del video game "Missione ECOPORT"

Pubblicato Martedì, 28 Maggio 2013 08:51

Missione ECOPORT

Giovedì 30/05  presso l’AUDITORIUM DELL’ISTITUTO GRIMALDI-LOMBARDI, in via Lombardia n.1 a Bari, alle ore 9.30 si terrà la presentazione del video game in 3D realizzato dall’Autorità Portuale del Levante nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale TEN ECOPORT, finanziato dal Programma South East Europe (SEE), di cui capofila è il Politecnico di Bari.

Il progetto TEN ECOPORT ha lo scopo di definire regole comuni per la gestione ambientale nelle aree portuali del Mar Adriatico, del Mar Ionio e del Mar Nero e per lo sviluppo dei traffici marittimi nelle stesse zone. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare l’integrazione territoriale, economica e sociale di città portuali di Grecia, Montenegro, Croazia, Albania, Bulgaria, Romania ed Italia e, in particolare, di creare protocolli e metodologie di gestione, condivise fra gli attori della gestione delle aree portuale con il supporto di Enti universitari e Centri di ricerca, al fine anche di proporre e favorire normative comunitarie adeguate, non solo a vantaggio dall’ambiente ma anche per una corretta concorrenza nel libero mercato.

L’Autorità Portuale del Levante, in attuazione del suo ruolo di coordinamento di alcune delle attività previste dal progetto, intende sensibilizzare la popolazione sulle tematiche della gestione dei rifiuti ed, in particolare, della raccolta differenziata. A tal fine ha ideato e prodotto - sulla scia di un’attività analoga avviata dalla Regione Puglia nei mesi scorsi, un nuovo  episodio di un videogioco della serie “ECOWARRIORS - I paladini dell’ambiente” ambientato interamente nel porto di Bari.

Si è ritenuto, infatti, che questo fosse uno degli strumenti più innovativi esistenti per divulgare educazione e conoscenza verso un ampio numero di giovani utenti.

Il videogame è stato creato in collaborazione con un gruppo numeroso di ragazzi delle prime classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Grimaldi-Lombardi che, sotto la guida attenta di alcuni Docenti e della Dirigente Scolastica, durante gli scorsi mesi invernali, hanno creato  la storia, immaginato e disegnato il nuovo personaggio eroe, Vicky, ed anche tutte le domande dei questionari educativi, che sono parte integrante del videogioco.

Il videogioco, che in una prima fase sarà divulgato in italiano ed inglese, potrà essere utilizzato sia sul proprio pc ma soprattutto direttamente on line dando al giocatore la possibilità di diventare parte della comunità internazionale degli ECOWARRIORS affrontando sfide senza frontiere.

Con questa attività l’Autorità Portuale del Levante vuole farsi parte attiva nel difficile compito di divulgazione delle buone pratiche di gestione di attività eco compatibili facendosene promotore in prima linea e contribuendo, insieme all’Istituzione Scolastica, a formare giovani cittadini rispettosi dell’ambiente e amanti del proprio porto e del mare.

In questa ottica ai ragazzi, oltre ad essere illustrate caratteristiche e tipologie dei diversi tipi di rifiuti e delle loro modalità di smaltimento, durante i primi mesi del progetto è stata data l’occasione di incontrare il Direttore dell’Agenzia delle Dogane di Bari Dott.Tommaso Musio ed il Comandante del 1° Nucleo della Guardia di Finanza di Bari Cap.Giuseppe Romanazzi che hanno spiegato quali sono i compiti che le rispettive Istituzioni assolvono all’interno del porto ed in particolare l’azione di contrasto contro i traffici illegali operata attraverso una serie di controlli sia all’imbarco che allo sbarco dalle navi.

Attraverso una selezione di immagini sono stati fatti vedere ai ragazzi  alcune tipologie di rifiuti sequestrati in porto: rottami ferrosi, plastica impregnata di sostanze nocive, batterie d’auto, indumenti usati, carta, filtri di condizionatori e pneumatici. E’ stato chiarito che una volta sequestrati i rifiuti vengono immessi nel ciclo legale di smaltimento e che le quantità di sequestri aumentano annualmente anche per effetto di un’organizzazione dei controlli sempre più efficiente ed efficace. E’ stato anche illustrato il funzionamento di un apparato scanner che viene usato per controllare i mezzi e che, spesso, oltre al traffico illecito di rifiuti consente di intercettare anche il traffico di clandestini.

Non poteva, infine, mancare la visita al Porto di Bari, per vedere all’opera dal vivo i militari della Guardia di Finanza, gli operatori della Dogana, il personale della Capitaneria di porto e, soprattutto, la visita a bordo di una grande nave passeggeri per conoscere il sistema di gestione dei rifiuti in quella che, a tutti gli effetti, è una piccola città galleggiante.

La disponibilità e sensibilità dimostrate da COSTA CROCIERE hanno consentito di organizzare una visita unica nel genere, durante la quale i ragazzi hanno potuto scoprire quanto viene fatto quotidianamente a bordo delle navi della  compagnia italiana per il rispetto dell’ambiente.

I ragazzi hanno quindi potuto vedere dal vivo come a bordo di Costa Magica, analogamente a quello che accade per tutte le  navi COSTA, viene effettuata la raccolta differenziata del 100% dei rifiuti solidi di bordo, che, una volta sbarcati, sono avviati a programmi di recupero e riciclo, nei porti che effettuano questa attività come Bari. I rifiuti su queste navi vengono stoccati e smaltiti secondo sette categorie merceologiche: vetro, plastica, metallo, cibo, carta, ceramica, alluminio. Grande entusiasmo ha prodotto la visita alla “garbage room” della nave - la sala dedicata al trattamento e stoccaggio dei rifiuti - dove erano all’opera attrezzature e tecnologie d’avanguardia, come i “compattatori”, che permettono, ad esempio, di trasformare un centinaio di lattine in alluminio di bibite  in un cubetto di materiale compattato pronto per il riciclo, o i “tritavetro”.

Nel giro di qualche mese il videogioco sarà disponibile anche nel porto di Bari all’interno di appositi manufatti multifunzione, posizionati lungo la viabilità portuale, destinati ai passeggeri in attesa dello Shuttle Bus gratuito che collega l’area di Marisabella alla zona degli imbarchi, che diventeranno, opportunamente attrezzati con una postazione multimediale, luoghi per la comunicazione delle buone prassi sulla raccolta differenziata dei rifiuti oltre che “isole ecologiche” per i rifiuti assimilati a quelli urbani.

A settembre prossimo, infine, attività e prodotti di questo progetto saranno in mostra al COAST EXPO di Ferrara, l’evento più specializzato in Italia nel settore della gestione e tutela della fascia costiera e del mare, a testimoniare l’impegno del Porto e della Città di Bari a difesa del mare e della costa.

Allegati:
Scarica questo file (Agenda evento_30_05_2013.pdf)Agenda[ ]99 kB
Scarica questo file (Comunicato stampa per evento 30_05_2013.pdf)Comunica stampa[ ]115 kB