Accedi

Accedi al tuo profilo

Nome utente *
Password *
Ricorda il login

News e comunicati

Il Comando Generale delle Capitanerie di porto autorizza la sperimentazione nel Porto di Bari di un prototipo di sportello unico marittimo

ioanninaIl Comando Generale delle Capitanerie di porto ha accettato la proposta dell'Autoritá Portuale del Levante di sperimentare nel Porto di Bari un prototipo di Sportello unico marittimo che, basandosi sul sistema PMIS, agevoli le procedure per l'autorizzazione all'arrivo ed alla partenza delle navi. Martedì scorso 10 dicembre si è tenuto a Ioannina (Grecia) il kick-off meeting del progetto ARGES, progetto strategico finanziato con 5 milioni di euro dall'E.T.C.P. Grecia-Italia 2007/2013 per mettere le basi dello sviluppo della nuova programmazione comunitaria interregionale sino al 2020.

Il progetto, ideato dallo staff dell'Ufficio Innovazione Tecnologica dell'Autoritá Portuale del Levante, si pone due obiettivi principali fra cui il primo é proprio quello di creare questo prototipo di maritime single window che, in attuazione della Direttiva Comunitaria n.65/2010, consenta a partire dal giugno 2015 la gestione semplificata ed informatizzata delle pratiche a carico delle agenzie marittime. Questa attivitá è stata valutata come strategica dalla Guardia Costiera Italiana, responsabile di queste procedure per legge, che parteciperá direttamente alla stesura dei requisiti di sistema con l'obiettivo di creare un modello che potrebbe essere esteso a tutti i porti nazionali.

Leggi tutto...

Bilancio dell’attività del Porto di Monopoli per l’anno 2013

gruIl 2013 si avvia alla conclusione e come da tradizione è tempo di bilanci. In tale contesto il ruolo svolto dai porti amministrati dall'Autorità Portuale del Levante ( Bari, Barletta e Monopoli) assume una posizione di riguardo nel panorama della portualità italiana, segnata, oramai in maniera continua, dalla recessione economica. In particolar modo colpiscono positivamente i dati del porto di Monopoli, relativi al periodo GENNAIO – NOVEMBRE 2013, se rapportati al medesimo periodo dell'anno 2012.

Si tratta di dati che evidenziano una crescita molto netta dello scalo monopolitano, + 44,2 %, in numeri possiamo dire che si è passati da un totale complessivo di 219.909 merci movimentate nel 2012 a 317.121 del novembre 2013. In particolare, ci sono stati dei settori, dove si è registrato un incremento totale ( + 100%), si vedano i traffici di nitrato e sansa alla rinfusa, ma anche sansa di olive e soda. L'importanza di tale crescita è resa più evidente soprattutto se si considera che nell'anno 2012 nel porto di Monopoli, queste tipologie di merci non erano state affatto movimentate. Rilevante e degno di nota è anche il forte incremento della movimentazione di biodiesel, che è passato da un quantitativo totale complessivo di 29.066 del 2012 ad un quantitativo di 104.070 del novembre 2013, segnando un + 258%.

Leggi tutto...

Il Porto di Bari nella Ten –T, la rete trasportistica dell’Europa

corridoio 8La nuova mappa è stata adottata dal Parlamento Europeo nella seduta plenaria del 19 novembre scorso.

"Lo scalo - ha dichiarato il presidente Francesco Mariani - è dunque compreso tra gli scali a rilevanza europea. Un riconoscimento della strategicità che consentirà al porto del capoluogo pugliese di poter usufruire dei finanziamenti comunitari da destinare al suo potenziamento e sviluppo".

Nel corso dell'evento TEN-T Days che si è tenuto a Tallinn (Estonia), lo scorso mese di ottobre, è stata presentata la nuova mappa dei nove corridoi europei che formeranno il tessuto della Core Network, ossia della rete trasportistica dell'Europa, Ten-T. Quattro di essi riguarderanno direttamente l'Italia: il corridoio Mediterraneo, che collegherà l'Europa dal Portogallo all'Ucraina, e che comprende la tratta transfrontaliera Torino-Lione e più in generale l'attraversamento della pianura padana fino a Trieste, il corridoio Helsinki- Valletta, che attraverserà l'Italia dal Brennero passando per Verona, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, dove si biforcherà verso Bari e la Sicilia, il corridoio Genova-Rotterdam che consentirà di trasferire le merci trasportate via mare nel bacino del Mediterraneo al cuore dell'Europa e il corridoio Baltico-Adriatico che partendo dall'Europa nord-orientale, raggiungerà Trieste, Venezia e Ravenna.

Leggi tutto...

L’Autorità Portuale del Levante alla fiera della Logistica di Istanbul

Logitrans IstanbulL'Autorità Portuale del Levante ha partecipato, insieme ai propri operatori, alla settima edizione di LOGITRANS, fiera internazionale di logistica che si è tenuta a Istanbul, dal 21 al 23 novembre, presso il quartiere fieristico EXPO. Alla manifestazione, che lo scorso che l'anno ha contato la presenza di circa 15.000 visitatori provenienti da 53 differenti nazionalità, AP Levante ha condiviso con altri importanti scali portuali italiani, quali Venezia, Genova, Savona, Spezia, Gioia Tauro, Augusta e Messina, uno spazio espositivo istituzionale, Italy All in one, un padiglione targato Italia e coordinato da Assoporti, l'Associazione che raggruppa tutti gli scali portuali italiani. L'obiettivo della missione è stato quello di rappresentare il sistema portuale italiano in Turchia, sesta economia più grande d'Europa e snodo strategico per il sistema dei trasporti e, in particolare, per i porti.

La partecipazione, anche quest'anno, ha registrato una massiccia presenza di operatori della logistica, fornendo una importante opportunità di business, soprattutto con il mercato turco, che guarda con grande interesse agli scali italiani, considerata la loro particolare posizione geografica, di naturali avamposti verso i Balcani.

Leggi tutto...

Delegazione serba oggi in visita al Porto di Bari. Tema dell’incontro, il corridoio trasportistico intermodale verso i Balcani.

Una delegazione ufficiale della Repubblica di Serbia ha incontrato oggi il presidente dell'Autorità Portuale del Levante, Francesco Mariani, nell'ambito delle visite previste tenersi in questa settimana con i rappresentanti delle istituzioni locali. Al centro dell'incontro, i trasporti, il commercio e il turismo. A guidare la folta delegazione dei centrotrenta fra operatori, rappresentanti del territorio e giornalisti, c'era il sindaco di Jagodina, Dragan Markovic, consigliere speciale del presidente serbo e deputato al Parlamento, il quale ha accompagnato in forma ufficiale il ministro dei Trasporti, Aleksandar Antic.

"Puntiamo sul corridoio trasportistico multimodale Bari - Bar – Belgrado – ha detto Dragan Markovic e vorremmo che Bari fosse il nodo centrale delle esportazioni in Serbia e nei Balcani". "Il miglioramento della rete ferroviaria nel tratto Belgrado – Bar - ha spiegato il sindaco della città serba - consentirebbe di incrementare i numeri del turismo anche in Puglia, considerato il fatto che il trasporto stradale aumenterebbe del 30% e questo a tutto vantaggio di quei turisti serbi che oggi trascorrono le loro vacanze al mare, in Grecia o in Turchia e che domani, invece, più facilmente potrebbero raggiungere la Puglia attraverso il porto di Bar, con collegamento marittimo.

Leggi tutto...